Roberto Farris Manufatti in Cemento - Villaspeciosa (CA)
Tel. 070 96 39 712 - Cell. 335 1332403

Presentazione

La ditta ROBERTO FARRIS presenta un sistema costruttivo composto da blocchi a cassero in calcestruzzo alleggerito con pomice e inserto isolante ad elevata capacità di isolamento.
Le straordinarie caratteristiche che risultano da questo sistema costruttivo riguardano:
a) Capacità strutturale
Trattasi di un sistema che permette la realizzazione di edifici multipiano anche in zone sismiche. Il sistema costruttivo è equi par ato ad un a s trut tura c on pan n elli port an ti (D. M. 14/01/2008 – “Norme tecniche per le costruzioni”).
b) Isolamento termico
Gli edifici nuovi e quelli oggetto di compra-vendita devono essere muniti di un certificato che ne attesti la capacità di risparmio energetico. Il sistema della ditta ROBERTO FARRIS è predisposto con un generoso inserto isolante che permette di ottenere valori limite di trasmittanza termica U del le strutture opache verticali ben oltre i limiti imposti dalle norme vigenti.
Il getto di cls all ’interno della mur atur a, con armature orizzontali e verticali (massa > 400 Kg/m2), consente di raggiungere valori di sfasamento ed attenuazione assolutamente unici.
c) Isolamento acustico
Il DPCM 5/12/1997 “Requisiti acustici passivi degli edifici” ha imposto severe prestazioni di isolamento acustico per mantenere il rumore all’interno degli edifici entro livelli minimi (> 50 dB in opera). L’indice di isolamento acustico, calcolato secondo la UNI EN 12354-1, soddisfa ampiamente la normativa.
d) Resistenza al fuoco (REI)
Con il simbolo REI si intende identificare un elemento costruttivo che deve conservare, per un tempo determinato, la resistenza meccanica, la tenuta alle fiamme ed ai gas, l’isolamento termico. Queste tre caratteristiche definiscono appunto quella che comunemente viene chiamata "Resistenza al Fuoco" ovvero "REI".
Dato che il REI si riferisce principalmente agli elementi che hanno funzione portante, il sistema della ditta FARRIS, con la sua struttura monolitica anti-sismica, composta da materiali incombustibili, garantisce la solidità e la capacità portante impedendo la trasmissione del fuoco (REI >180 minuti).
Schede tecniche FARRBLOCK

Materiali Usati

Il sistema costruttivo della ditta Farris prevede l'utilizzo dei seguenti materiali:
- Blocco di calcestruzzo
Per la produzione del blocco viene impiegato un calcestruzzo di classe non inferiore a Rck150. In fase di produzione, il getto viene effettuato con formatura praticamente immediata del blocco e di conseguenza si rende necessario l'utilizzo di un calcestruzzo di base avente un rapporto acqua-cemento modesto per limitare al minimo lo slump e le conseguenti inrregolarità di forma.
- Getto in opera di finitura nel pannello murario
Per il getto di xompletamento in opera viene impiegato un calcestruzzo non inferiore a Rck250 di consistenza fluida e con inerte granulometricamente caratterizzato da pezzatura massima di 12mm.
- Acciaio in barre per armatura orizzontale e verticale
Per le armature si utilizzano barre di acciaio ad aderenza migliorata della classe FeB44K
Vantaggi
- Resistenza al fuoco
- Isolamento acustico
- Trasmittanza termica

Applicazione

La muratura armata ottenibile con l’utilizzo del blocco descritto può essere impiegata nella costruzione di edifici multipiano di diversa destinazione d’uso, anche in zona dichiarata sismica.
Le altezze massime delle strutture realizzabili, nel rispetto de l D.M. 14-01-2008 pun to C.2, sono quelle compatibili con le verifiche di sicurezza e limi tate ai valor i 2 5m (S =6) , 19m (S= 9) e 13m (S=12), per zone classificate sismiche.
Questo blocco viene montato a secco con sfalsamento di mezzo modulo fra ciascuna fila e la superiore. Tale montaggio permette di ottenere un sistema di canalizzazioni interne, poste sull’asse della parete, destinato ad ospitare le previste armature sia orizzontali che verticali ed un getto di cls allo scopo di fornire una monoliticità al sistema di muratura armata. Il montaggio a secco, inoltre, consente di posizionare le armature orizzontali man mano che si procede al montaggio della parete, mentre le armature verticali possono essere introdotte a parete già montata sovrapponendole per almeno 60 diametri alle armature in attesa provenienti dal livello inferiore. La sovrapposizione verticale tra i diversi blocchi, oltre al canale orizzontale nel quale vengono annegate le armature, lascia sia a destra che a sinistra di detto canale una scanalatura alta 1cm. Tale scanalatura viene riempita dal cls del getto, formando un “cuscinetto” di malta che migliora in modo considerevole il comportamento a compressione della muratura. Il montaggio delle pareti si conclude con il getto di cls ad inerte sottile al fine di saturare il sistema di forature verticali intermedie e di tutte le canalizzazioni orizzontali che le collegano. Il getto stesso deve avvenire dopo un abbondante bagnatura dei blocchi in opera, onde evitare una rapida caduta di fluidità del cls dovuta al possibile assorbimento dell’ acqua di idratazione dell’impasto quando questo viene a contatto con le pareti interne dei blocchi. Inoltre è consigliabile effettuare il getto in un canale verticale per volta, verificando la risalita del cls nei canali attigui allo stesso ed intervenendo successivamente con dei rabbocchi di finitura. La costipazione del getto può avvenire meccanicamenteattraverso l’uso di barre di acciaio di grosso di ametro introdotte a più riprese nei fori verticali di getto come anche mediante l’utilizzo di vibratori. Il getto suddetto garantisce la completa chiusura e sigillatura della maglia organizzata di canalizzazioni in cls costituenti la singola parete e dei vari maschi in muratura armata costituenti l’edificio tra loro stessi. Inoltre la sigillatura finale delle facce esterne dei parametri murari non a contatto con il graticcio assiale formato attraverso il getto in cls sopra descritto è garantito dallo strato di intonaco e di rasatura. Fondamentale, per il corretto risultato di montaggio, è che venga assicurata la continuità del getto effettuato successivamente al montaggio completo del singolo livello.